Benvenuto, visitatore! [ Registrati | Login

PUBBLICA ANNUNCIO
Commenti disabilitati su LE CASE DI PAGLIA: IL FUTURO VIENE DAL PASSATO?

LE CASE DI PAGLIA: IL FUTURO VIENE DAL PASSATO?

RISTORAZIONE 24 Agosto 2018

Le case di paglia sono costruzioni di bioedilizia dal basso impatto ambientale in grado di soddisfare esigenze abitative di vario tipo. Si tratta, dunque, di vere e proprie case ecologiche, che consentono un alto risparmio energetico e standard qualitativi elevati.

Le prime case di paglia nascono negli Stati Uniti alla fine dell’800 e si diffondono in Europa ad inizio ‘900. Fino agli anni ’40 sono molto utilizzate, poi cedono il passo a nuovi materiali come calcestruzzo e mattoni. Oggi l’esigenza di dar vita a nuove forme abitative ecologiche ha portato ad una graduale riscoperta delle case di paglia.

Normativa per costruire una casa di paglia in Italia
In Italia è possibile costruire case di paglia rappresentano un esempio di abitazione in bioedilizia sana, sostenibile economicamente e a basso impatto sull’ambiente per costruirle è necessario, però, rispettare parametri di progettazione differenti dalle case tradizionali e da quelle in bioedilizia, infatti, a causa delle norme antisismiche, è necessaria una struttura portante in legno o cemento ecologico da riempire con le balle di paglia.

Normativa: come muoversi con progetti e permessi
Trattandosi di case vere e proprie per poterle costruire occorre presentare regolare progetto all’Ufficio Tecnico del Comune preposto. Il progetto dovrà essere  abilitato e sottoposto all’approvazione del Comune per l’ottenimento del permesso di costruzione. La progettazione, tra le altre cose, deve prevedere una costruzione in legno ( acciaio o muratura) che faccia da scheletro alla struttura, da riempire poi con le balle di paglia, questo sistema rende estremamente flessibile e sicura la casa in paglia in caso di terremoto e quindi a norma di legge.

Caratteristiche e vantaggi nella costruzione di case di paglia
Presa coscienza della normativa per costruire una casa di paglia, è necessario soffermarsi sulle caratteristiche e soprattutto sui vantaggi di queste case ecologiche. Oltre all’elevata anti-sismicità, garantita sia dalla struttura in legno sia dalle balle di paglia, queste costruzioni garantiscono un’elevata insonorizzazione (la paglia è fonoassorbente), alto isolamento termico e, strano a dirsi, resistenza al fuoco (la paglia pressata ha scarsità di ossigeno quindi non brucia bene). Le case di paglia sono inoltre sane, in quanto non rilasciano sostanze nocive nell’aria vista la natura ecologica di tutti i suoi componenti. La paglia è infine traspirante, quindi garantisce minima umidità ed areazione costante.

No Tags

910 visite totali, 1 oggi

  

Sponsored Links

  • CATTIVI ODORI IN CONDOMINIO: COSA FARE?

    by on 28 Novembre 2018 - 0 Comments

    Per essere considerata come molestia,  l’odore deve essere superiore alla normale tollerabilità, un giudizio, quest’ultimo, che spetta al giudice sulla base dell’entità dell’odore e della sua capacità di penetrazione nell’appartamento.

  • BONUS CASA 2019 QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

    by on 12 Dicembre 2018 - 0 Comments

    Il testo del disegno di legge di Bilancio all’esame della Camera proroga ancora per un anno le condizioni più favorevoli per queste agevolazioni senza introdurre nessuna sostanziale novità. Viene riproposto per altri 12 mesi anche il bonus del 36% destinato agli interventi di manutenzione straordinaria sui giardini. Salvo sorprese dell’ultima ora, quindi, c’è ancora tempo […]

  • PULIZIE FAI-DA-TE IN CONDOMINIO? SOLO SE ALL'UNANIMITÀ

    by on 30 Gennaio 2019 - 0 Comments

    No al fai da te in condominio, l’assemblea non può decidere che le pulizie delle scale siano effettuate personalmente dai condomini sulla base di un criterio sui turni, a meno che tutti siano d’accordo. Una delibera  sarebbe infatti nulla, perché pretenderebbe di modificare a semplice maggioranza il criterio legale di riparto delle spese relative ai […]

  • AUTO ABBANDONATA NEL PARCHEGGIO CONDOMINIALE: QUALI RIMEDI ?

    by on 26 Novembre 2018 - 0 Comments

    Se un auto rimane abbandonata per un intervallo di tempo considerevole,  nel parcheggio condominiale, sicuramente non si potrà semplicemente chiamare il carro attrezzi per rimuovere “il fastidio”.

  • LA RICOSTRUZIONE A DUE ANNI DAL SISMA - RIFLESSIONI ED IDEE PER UNA RIEDIFICAZIONE DI QUALITÀ

    by on 18 Dicembre 2018 - 0 Comments

    Il terzo Convegno, dopo quelli di Macerata e Camerino si è tenuto nel pomeriggio del 10 dicembre scorso a Visso presso la palestra della scuola media, sul tema: “La Ricostruzione a due anni dal sisma – Riflessioni ed idee per una riedificazione di qualità”, organizzato dal periodico freepress Case & Cose Più e dalla BERT […]