Benvenuto, visitatore! [ Registrati | Login

PUBBLICA ANNUNCIO
Commenti disabilitati su I NUOVI CONDOMINI DEVONO RISPETTARE LE VECCHIE DELIBERE

I NUOVI CONDOMINI DEVONO RISPETTARE LE VECCHIE DELIBERE

Casa news 5 Settembre 2018

In tema di osservanza del contenuto delle delibere assembleari che sono obbligatorie per tutti i condomini ai sensi dell’art. 1137 c.c., il rispetto è dovuto anche da chi ha acquistato successivamente alla loro adozione. In sintesi, il nuovo condomino deve rispettare la vecchia delibera.

Il principio vale anche se ad essere modificate sono tabelle millesimali approvate con il regolamento contrattuale, ma aventi natura assembleare, ossia essendo le medesime conformi ai criteri legali.

Questa, in sostanza, la conclusione cui è giunta la Suprema Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 19838, pubblicata mediante deposito in cancelleria il 26 luglio 2018.

Non solo, per espressa previsione di legge, art. 63 disp. att. c.c.,  chi acquista un’unità immobiliare in condominio diviene obbligato in solido con il cedente anche per i debiti maturati nell’anno di gestione precedente alla cessione ed in quello nel corso del quale questa è avvenuta.

L’assunzione degli obblighi si ferma a quelli economici?

No, la risposta è negativa. Chi diventa condomino subentra nella posizione del suo dante causa e quindi assume anche la medesima posizione in relazione ad altre situazioni giuridiche.

Tra queste, ad esempio, il rispetto del regolamento e delle delibere.

376 visite totali, 2 oggi

  

Sponsored Links

  • CATTIVI ODORI IN CONDOMINIO: COSA FARE?

    by on 28 Novembre 2018 - 0 Comments

    Per essere considerata come molestia,  l’odore deve essere superiore alla normale tollerabilità, un giudizio, quest’ultimo, che spetta al giudice sulla base dell’entità dell’odore e della sua capacità di penetrazione nell’appartamento.

  • BONUS CASA 2019 QUELLO CHE C'E' DA SAPERE

    by on 12 Dicembre 2018 - 0 Comments

    Il testo del disegno di legge di Bilancio all’esame della Camera proroga ancora per un anno le condizioni più favorevoli per queste agevolazioni senza introdurre nessuna sostanziale novità. Viene riproposto per altri 12 mesi anche il bonus del 36% destinato agli interventi di manutenzione straordinaria sui giardini. Salvo sorprese dell’ultima ora, quindi, c’è ancora tempo […]

  • PULIZIE FAI-DA-TE IN CONDOMINIO? SOLO SE ALL'UNANIMITÀ

    by on 30 Gennaio 2019 - 0 Comments

    No al fai da te in condominio, l’assemblea non può decidere che le pulizie delle scale siano effettuate personalmente dai condomini sulla base di un criterio sui turni, a meno che tutti siano d’accordo. Una delibera  sarebbe infatti nulla, perché pretenderebbe di modificare a semplice maggioranza il criterio legale di riparto delle spese relative ai […]

  • AUTO ABBANDONATA NEL PARCHEGGIO CONDOMINIALE: QUALI RIMEDI ?

    by on 26 Novembre 2018 - 0 Comments

    Se un auto rimane abbandonata per un intervallo di tempo considerevole,  nel parcheggio condominiale, sicuramente non si potrà semplicemente chiamare il carro attrezzi per rimuovere “il fastidio”.

  • LA RICOSTRUZIONE A DUE ANNI DAL SISMA - RIFLESSIONI ED IDEE PER UNA RIEDIFICAZIONE DI QUALITÀ

    by on 18 Dicembre 2018 - 0 Comments

    Il terzo Convegno, dopo quelli di Macerata e Camerino si è tenuto nel pomeriggio del 10 dicembre scorso a Visso presso la palestra della scuola media, sul tema: “La Ricostruzione a due anni dal sisma – Riflessioni ed idee per una riedificazione di qualità”, organizzato dal periodico freepress Case & Cose Più e dalla BERT […]