Benvenuto, visitatore! [ Registrati | Login

PUBBLICA ANNUNCIO
Commenti disabilitati su CANI CHE ABBAIANO IN CONDOMINIO. RESPONSABILE IL PROPRIETARIO

CANI CHE ABBAIANO IN CONDOMINIO. RESPONSABILE IL PROPRIETARIO

Casa news 8 Giugno 2018

Integra il reato di disturbo alle occupazioni e al riposo delle persone ex art. 659 c.p. quella condotta che abbia l’attitudine a ledere il bene giuridico protetto dalla norma incriminatrice; non occorre la prova dell’effettivo disturbo di più persone, né l’esperimento di specifiche indagini tecniche.

In altri termini, basta la prova della percettibilità delle emissioni stesse da parte di un numero illimitato di persone, a prescindere dal fatto che in concreto tali persone siano state effettivamente disturbate.

L’attitudine dei rumori a disturbare il riposo o le occupazioni delle persone non va necessariamente accertata mediante perizia o consulenza tecnica, di tal che il Giudice ben può fondare il proprio convincimento su elementi probatori di diversa natura, quali le dichiarazioni di coloro che sono in grado di riferire le caratteristiche e gli effetti dei rumori percepiti, che risulti oggettivamente superata la soglia della normale tollerabilità.

Il ricorso alle prove documentali (quali le registrazioni audio o video, effettuate durante l’immissione, oppure le rilevazioni fonometriche dirette eseguite da un tecnico di fiducia dell’attore) renderebbe di certo la deposizione testimoniale più circostanziata e credibile; tuttavia, si esclude che gli elementi di prova debbano essere necessariamente acquisiti mediante l’esperimento di una consulenza tecnica.

Si segnala infine che l’accettabilità delle immissioni sonore va valutata con parametri riferibili alla sensibilità media delle persone che vivono nel luogo in cui i rumori fastidiosi vengono percepiti.

  

491 visite totali, 1 oggi

  

Sponsored Links

  • PULIZIE FAI-DA-TE IN CONDOMINIO? SOLO SE ALL'UNANIMITÀ

    by on 30 Gennaio 2019 - 0 Comments

    No al fai da te in condominio, l’assemblea non può decidere che le pulizie delle scale siano effettuate personalmente dai condomini sulla base di un criterio sui turni, a meno che tutti siano d’accordo. Una delibera  sarebbe infatti nulla, perché pretenderebbe di modificare a semplice maggioranza il criterio legale di riparto delle spese relative ai […]

  • GIARDINO PRIVATO E LAVORI CONDOMINIALI

    by on 21 Febbraio 2019 - 0 Comments

    L’esecuzione di lavori condominiali può comportare la necessità di utilizzare un giardino di proprietà esclusiva.  

  • INSTALLAZIONE DI UN CANCELLO IN CONDOMINIO

    by on 1 Febbraio 2019 - 0 Comments

    Per quanto riguarda i cancelli, posti a chiusura delle aree di accesso al condominio, vengono in rilievo due norme del codice civile, l’art. 1102 Cc, a mente del quale tutti i partecipanti al condominio possono servirsi della cosa comune a patto che, non ne alterino la destinazione e non ne impediscano agli altri il pari uso e, […]

  • INSTALLAZIONE DI TETTOIE E PENSILINE

    by on 13 Febbraio 2019 - 0 Comments

    Tettoie e pensiline vanno considerate parti strutturali dell’edificio. Conseguenza: in linea di principio serve  una comunicazione di inizio lavori asseverata. Senza dimenticare che, anche quando ci si trova in regime libero, è necessario chiedere le autorizzazioni che non riguardano strettamente le pratiche edilizie, come quelle paesaggistiche.

  • BONUS VERDE 2019

    by on 28 Gennaio 2019 - 0 Comments

    Possono essere ammesse all’incentivo del Bonus Verde le spese relative a fioriere, piante in vaso, manutenzione straordinaria e allestimento a verde permanente.