Benvenuto, visitatore! [ Registrati | Login

PUBBLICA ANNUNCIO
Commenti disabilitati su BONUS VERDE 2019

BONUS VERDE 2019

Casa news 28 Gennaio 2019

Possono essere ammesse all’incentivo del Bonus Verde le spese relative a fioriere, piante in vaso, manutenzione straordinaria e allestimento a verde permanente.

Il disegno di legge Finanziaria 2019 attualmente prevede la proroga dell’incentivo alle spese sostenute nell’anno 2019. Con l’articolo 1, comma 12, legge n. 205/2017 viene introdotta una nuova detrazione sui lavori di sistemazione di aree scoperte private di edifici, impianti di irrigazione e realizzazione di coperture a verde e parti comuni esterne di edifici condominiali, l’agevolazione, in particolare, consiste in una detrazione del 36% delle spese sostenute fino ad un ammontare complessivo non superiore a 5.000 euro.

Secondo l’Agenzia delle Entrate, l’ipotesi di acquisto di piante, arbusti, cespugli e specie vegetali effettuate presso diversi fornitori e relative al medesimo intervento di sistemazione a verde è del tutto ininfluente rispetto al diritto al beneficio fiscale. Viene in ogni caso ricordato che non sono ammessi all’incentivo i lavori in economia, vengono ammesse all’incentivo le installazioni di fioriere e altri allestimenti a verde, purché le stesse abbiano carattere permanente e si riferiscano ad un intervento innovativo.

Per quanto riguarda il mantenimento del buono stato vegetativo di alberi secolari o di esemplari arborei di notevole pregio paesaggistico, naturalistico, tutelati dalla legge n. 10 del 14.01.2013, l’Agenzia delle Entrate sembrerebbe ammettere qualsiasi intervento di manutenzione, ivi compresa la potatura ed altri interventi di carattere ordinario. Pur specificando che l’acquisto di piante in vaso non consente l’applicazione automatica del beneficio, l’Agenzia delle Entrate ha ammesso tale tipologia di spesa. Si segnala, in ogni caso, che le piante in vaso possono essere incentivate solo se incluse in un più vasto programma di sistemazione a verde (ex novo o di rinnovamento).

Qualora venga recuperata a verde una parte comune condominiale, possono essere ammesse all’agevolazione anche le piante in vaso utilizzate ad ornamento. Nel caso in cui vengano effettuati lavori di sistemazione a verde delle parti comuni condominiali e su immobili di proprietà esclusiva, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che è possibile la contemporanea applicazione dell’agevolazione nel rispetto dei limiti previsti dalla legge. In questo caso il contribuente potrà beneficiare dell’agevolazione nel limite massimo di spesa di 5.000 euro per i lavori di recupero sulla sua proprietà e, contemporaneamente, fruire dell’incentivo spettante per i lavori di sistemazione sulle parti comuni, nell’ulteriore limite di 5.000 euro per immobile abitativo,  il limite va applicato separatamente per le due distinte tipologie di intervento e non può essere sommato, qualora il contribuente sostenga spese per 8.000 euro sulla sua proprietà esclusiva e per 2.000 euro sulle parti comuni condominiali, potrà fruire dell’incentivo rispettivamente per 5.000 e 2.000 euro.

108 visite totali, 3 oggi

  

Sponsored Links

  • GIARDINO PRIVATO E LAVORI CONDOMINIALI

    by on 21 Febbraio 2019 - 0 Comments

    L’esecuzione di lavori condominiali può comportare la necessità di utilizzare un giardino di proprietà esclusiva.  

  • BARBECUE IN CONDOMINIO: COSA BISOGNA SAPERE

    by on 9 Maggio 2019 - 0 Comments

    La presenza di barbecue su balconi in condominio è sovente oggetto di attriti tra condomini. La prima  regola non scritta è  quella del buon senso. Per i manufatti in cemento occorre rispettare le  distanze dal confine, l’art. 890 del codice civile, rubricato Distanze per fabbriche e depositi nocivi o pericolosi, si occupa di disciplinare l’aspetto delle distanze dal confine […]

  • Il FUTURO DELLE CASE IN LEGNO

    by on 1 Marzo 2019 - 0 Comments

    Il futuro e il successo delle case  in legno si basa essenzialmente su due aspetti: riduzione dei consumi energetici e rispetto dell’ambiente. L’esaurimento dei combustibili fossili farà sì che vengano prese in considerazione nuove tecniche di costruzione anche in ambito edilizio. La casa in legno risponde  a queste caratteristiche e per questo la si può […]

  • CO-HOUSING: LA NUOVA FRONTIERA DELL’ ABITARE

    by on 27 Febbraio 2019 - 0 Comments

    Il co-housing  è il modo 2.0 di abitare, condividendo spazi comuni e privati. I co-houser creano comunità residenziali in cui vivere spartendosi compiti, servizi e soprattutto tempo, si può decidere di creare un orto comune nel cortile di un palazzo, realizzare una sala comune da adibire a micro-nido o palestra condominiale, istituire un servizio di […]

  • AGEVOLAZIONI PRIMA CASA E RIVENDITA FRAZIONATA

    by on 28 Marzo 2019 - 0 Comments

    LEGGE DI RIFERIMENTO ART. 76 D.P.R. 131/1986 ART. 76 Il caso Un Tizio acquistava un appartamento usufruendo delle agevolazioni prima casa. In seguito, il Tizio, frazionava detto appartamento (in 2 appartamentini). Dopo 1 anno dall’acquisto rivendeva uno dei due appartamentini (senza riacquistare altro immobile abitativo entro un anno). Dopo quattro anni, rivendeva anche il secondo […]